+39 06 4885895     
Le piante per depurare il fegato
Le piante per depurare il fegato

L’assunzione di erbe ad azione depurativa è molto efficace, specialmente con la loro assunzione sottoforma di tisana o decotto, in quanto l’acqua e l’idratazione svolgono un ruolo importante nell’eliminazione di sostanze potenzialmente dannose per il nostro corpo.

Il fegato

Una delle funzioni principali del fegato è quella di eliminazione delle sostanze tossiche o di scarto grazie a efficienti sistemi per trasformare le molecole inutili o dannose, in modo che possano essere eliminate.

Tenendo conto di questa sua particolare funzione, è importante che questo organo sia sempre in salute. Se invece tendiamo a non prendercene cura, seguendo uno stile di vita scorretto, le sue funzioni rallentano, fino a diventare inefficiente.

La natura al nostro servizio

In genere si tende ad assumere erbe che depurino il fegato, la cui funzionalità diventa poi fondamentale anche per il buon funzionamento dell’intestino e, quindi, dell’corpo in generale.

Buoni risultati depurativi si possono ottenere con l’assunzione di piante officinali come il Cardo mariano, la Curcuma il Tarassaco e il Carciofo, che completano l’azione depurativa andando a favorire il regolare transito intestinale e riducendone gli stati infiammatori e spasmodici.

Solitamente, effetti positivi sono portati anche dalle cosiddette piante carminative, ossia quelle che implementano i processi digestivi e a ridurre i gas intestinali, come per esempio Finocchio, Anice, Menta e Cumino.

Carciofo

È una delle piante più note per il benessere del fegato. Le sue foglie hanno un’azione protettiva e depurativa e stimolano la produzione della bile, spingendola verso l’intestino. In questo modo supportano anche la digestione dei grassi.

Il carciofo facilita, inoltre, anche l’espulsione del colesterolo attraverso le feci grazie all'aumento della secrezione degli acidi biliari.

Tarassaco

La radice di questo fiore contiene dei principi amari che stimolano l’attività del fegato, supportando l’eliminazione delle tossine da parte del fegato e favorendo la produzione della bile.

Dagli effetti diuretici e depurativi, viene usato sin dall’antichità come disintossicante stagionale.

Cardo mariano

Il contenuto di silimarina nel Cardo mariano rende questa pianta un ottimo epatoprotettore, capace quindi di proteggere e riparare le cellule del fegato.

Il Cardo mariano è ottimo in caso di problemi come calcoli biliari, lesioni epatiche, ittero, epatite e fegato grasso.

Curcuma

In Asia la curcuma è spesso usata per combattere l’ittero. La sua efficace proprietà protettiva è utile per il fegato grasso, oltre a essere capace di riparare le cellule danneggiate, ridando vitalità all'organo.

Possiede anche proprietà antinfiammatorie, che fanno della curcuma un ottimo rimedio per contrastare tutte quei disturbi conseguenti all'aumento delle citochine.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

© Farmacia Santa Chiara della Dr.ssa Gisella Colangelo e C. SAS - P.iva 05006251002
privacy / web agency